Search English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
Saturday, May 25, 2019 ..:: EPD » Profili-F » DaniloFaravelli ::..   Login

| Home  |   Calendario  |   Musica  |   Libri  |   Arte  |   Locandine  |   Partecipanti  |   Chi siamo  |

Danilo Faravelli Minimize
Danilo Faravelli
www.danilofaravelli.com
 
 
Nato a Monza nel 1953, insegnante nella scuola media inferiore, Danilo Faravelli è da anni attivo sui fronti dell'educazione, della divulgazione e della critica musicale. Ama occasionalmente comporre, soprattutto nell'ambito del teatro e della cosiddetta "musica d'uso". In qualità di divulgatore e musicologo, organizza e tiene regolarmente cicli di conferenze e incontri di ascolto guidato presso svariati centri culturali pubblici e privati soprattutto di Milano e provincia; per menzionare solo i principali destinatari delle sue prestazioni d'opera, a Milano collabora stabilmente con la Società "Corsi e ri…corsi" (serate di Guida all’ascolto della musica), con il Centro Culturale "Asteria" (Concerti-lezione) e con l'Associazione "Amici della Basilica di Santa Maria della Passione" (Incontri Sala del Borgognone), a Sesto San Giovanni con la Civica Scuola di Musica "Gaetano Donizetti" (serate di Cultura dell’Ascolto). In aggiunta a ciò, dal 2003 è membro del Comitato Scientifico del Festival Internazionale "W. A. Mozart" di Rovereto (Trento) e, dal 2004, collabora con la redazione musicale della televisione satellitare SKY “Classica”. Sul fronte musicografico, oltre a diversi articoli e saggi pubblicati su riviste di settore, ha curato nel 1986 una biografia belliniana e una guida all'ascolto dell'opera Norma per il periodico Il Melodramma edito a Milano da Ricordi (riedizione in volume unico: Milano 1995). Nel 1989 ha pubblicato presso gli Editori Riuniti di Roma il volume Wolfgang A. Mozart: un musicista fra Antico Regime e Mondo Nuovo; nel 1992 un suo Invito all'ascolto dell'opera Così fan tutte di W. A. Mozart è stato dato alle stampe dall'editore Mursia di Milano; nel 1993 la Theorema Libri di Milano ha incluso nel proprio catalogo di opere per la scuola un suo manuale di educazione musicale (Lezione di musica, scritto in collaborazione con Elvio Nozza).nel 1994 ha curato la stesura delle schede biografiche e delle introduzioni all’ascolto contenute nei primi ventuno numeri della collana La grande Classica: leggendarie interpretazioni a confronto edita a Milano da Bramante. Tra il 1995 e il 1998, per conto dell'Associazione "Cafe Mozart" di Milano, ha condotto una ricerca critico-biografica sui rapporti tra le vicende umane e artistiche di W. A. Mozart e di Giovanni Paisiello. I risultati del triennio di lavoro sono confluiti in un volume dal titolo Mozart e Paisiello, pubblicato a Milano per i tipi della Stonehenge Progetti Editoriali. Frutto di esperienze creative condotte sulla linea di confine che separa la scrittura letteraria da quella musicologica sono alcuni suoi testi teatrali: Intervista a Mozart (Milano, Teatro "Rosetum", 27 gennaio 1991); Constanze. Una veglia non impossibile, monologo presentato in anteprima dall'attrice Sandra Cavallini, il 31 maggio 1999, nella cornice settecentesca della "Sala degli Specchi" di Villa Ghirlanda a Cinisello Balsamo (Milano) e portato felicemente in scena da Francesca Corso, per la regia di Claudio Orlandini, a Milano ("Spazio Zazie", 9-21 novembre 1999), in Svizzera (Teatro Sociale di Bellinzona, 30 maggio 2000 e 14 febbraio 2001) e in altre importanti sedi non milanesi (degna di menzione la replica al Teatrino di Corte della Villa Reale di Monza, il 2 giugno 2000); Il dissoluto redento, pasticcio da camera su arie di Mozart portato in scena dall'attore-cantante Claudio Gherardi in cinque diverse sedi lombarde tra il 2 novembre 2000 e il 17 novembre 2004; Woferl. Una fiaba, ma non troppo, su musiche perlopiù di Mozart, spettacolo per bambini progettato nel 1999 per una performance d'attore da innestare sull'azione di una piccola orchestra; Mozart, Salieri e paralipomeni, meditazione teatrale a partire dal Mozart e Salieri di Aleksandr Puškin, interpretata da Cinzia Poli e Enzo Giraldo, il l4 gennaio 2004, per il raffinato pubblico milanese della Sala Capitolare della Basilica di Santa Maria della Passione. E' ideatore de I giovedì musicali, già ospitati dalla libreria "Il Caffè" di Milano (dal l982 al l994) e ora operativi come "Centro per promozione di iniziative a favore di una cultura musicale attiva". Nel 1997, in un momento di significativa consonanza ideale tra le finalità de "I giovedì musicali" e gli intenti della summenzionata Associazione "Cafe Mozart", concepì, diresse e coordinò una stagione sperimentale di esibizioni pianistiche, piccoli concerti da camera, conferenze, incontri di studio e inusuali appuntamenti di cultura musicale (L'orecchio di Mozart. Pretesti di una diaspora musicante) itinerante nel perimetro urbano nel capoluogo lombardo e in alcuni luoghi di cultura del suo hinterland; l'attuazione del progetto, avendo ottenuto un'incoraggiante risposta di pubblico, è tuttora in corso. In qualità di insegnante nella scuola dell'obbligo, ha curato la realizzazione di numerosi spettacoli incentrati sulla valorizzazione dell'estro esecutivo, interpretativo e creativo dei ragazzi. In ambito strettamente musicale ha adattato composizioni del repertorio classico riunendole in antologie da concerto eseguibili con strumenti didattici; in campo musical-teatrale ha realizzato messe in scena di lavori a carattere perlopiù comico grottesco. Degno di menzione, per il grande successo di pubblico riscosso, il "teen-musical" Haribò, Mozart! (commedia musicale sull'adolescenza interpretata da adolescenti per un pubblico di adolescenti), applaudito in prima rappresentazione, il 19 maggio 1997, al Teatro "Pax" di Cinisello Balsamo e ripreso al Teatro "Elena" di Sesto San Giovanni il 24 e 31 maggio 2000, nonché il l6 dicembre 2000. A margine degli appena elencati impegni di matrice schiettamente musicale, si presta occasionalmente a svolgere anche altri lavori di penna, assumendo incarichi come paroliere, versificatore, valorizzatore di eventi artistici e copy-writer. Ha presentato mostre personali di pittori come Carlo Cappelletti e Letizia Minio; a sua firma sono inoltre tutti i testi dei pieghevoli e dei programmi di galleria con cui l’artista siciliano Enzo Scuderi presenta in ambienti pubblici le proprie originali creazioni figurative (embrici dipinti). Sua è la cura della veste letteraria di gran parte delle canzoni inserite dalla compagnia milanese de Il teatro piccolo (teatro per bambini) nei propri spettacoli. Feconda è la sua collaborazione come creatore di testi (poetici e non) a favore di iniziative autopromozionali della Onlus medica italiana Patologi Oltre Frontiera. ottobre 2004).

  • Ha partecipato al Naviglio Piccolo a
Print  

Cookies

Collegamenti Minimize
Print  

Visitatori

Circolo Famigliare di Unità Proletaria
Milano - Viale Monza 140

https://www.circolofamiliareunitaproletaria.it

Sito realizzato da Lorenzo Mondin

Copyright (c) 2000-20012   Terms Of Use  Privacy Statement
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation